Febbo: Ci attendiamo un’opposizione seria e consapevole delle proprie responsabilità

“Dal Consigliere comunale del PD Enrico Iacobitti mi sarei aspettato un atteggiamento più costruttivo e collaborativo. Ancora una volta però, chiamandomi in causa, prosegue sulla strada degli attacchi strumentali e personali dimenticandosi il ruolo che dovrebbe ricoprire un’opposizione seria”. L’assessore regionale e coordinatore provinciale del Pdl, Mauro Febbo replica alle dichiarazioni del rappresentante del Partito democratico in merito alla situazione del Comune di Chieti. “Probabilmente  – aggiunge Febbo – il centrosinistra teatino preferisce portare avanti una campagna elettorale estenuante per porre rimedio alla batosta subita in occasione delle ultime amministrative. Piuttosto che perseverare nelle sterili polemiche su ogni argomento, accompagnate da incessanti attacchi atutto campo all’amministrazione comunale e al governo regionale, da Iacobitti e soci, tutti si sarebbero aspettati idee e proposte serie che si traducono appunto in un’opposizione collaborativa che dimostra il suo reale interesse per “la gente”. Del resto il segretario cittadino del PD si è dimenticato che anche a livello nazionale c’è un Governo che lavora per gli interessi della collettività grazie ad un’ampia coalizione. Il centrodestra ha operato sempre con grande passione ed impegno per il bene non solo della nostra Città ma di tutta la Regione e credo che i risultati siano sotto gli occhi di tutti. Che io abbia ottenuto qualche buon risultato è dimostrato anche e soprattutto dal riscontro presso gli elettori grazie ai quali, negli anni, ho potuto rivestire importanti ruoli istituzionali. Credo sia inutile continuare ad attaccare l’attuale governo regionale e tantomeno l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Di Primio. La difficile situazione finanziaria in cui versa il Comune di Chieti c’è ed è un dato inopinabile. Noi siamo stati chiamati dai cittadini a governare e nonostante le difficoltà lo stiamo facendo con il massimo impegno cercando di dare le migliori risposte possibili. Ci attendiamo un’opposizione responsabile che, consapevole delle proprie responsabilità si confronti sui programmi e sui progetti e soprattutto non si ostini a fare facile populismo e qualunquismo a cui chiaramente risponderemo sempre senza nessuno sconto”.